Caricamento Eventi

« All Eventi

  • Questo evento è passato.

Dal 15 aprile torna visibile il Teatrino delle Marionette in Rocca

15 Aprile - 31 Maggio

Dal 15 aprile a FONTANELLATO (PR) in MUSEO ROCCA SANVITALE torna visibile il meraviglioso  TEATRINO DELLE MARIONETTE!
Giocavano con il teatrino i figli di Maria Luigia Asburgo-Lorena: ora è conservato, dopo un importante restauro, in Rocca Sanvitale, nella Sala detta appunto del Teatrino.

La tradizione vuole che ad acquistarlo fosse stata la stessa Duchessa in uno dei tanti viaggi in Austria a dimostrazione dell’affetto che la legava alla figlia Albertina andata in sposa al Conte Luigi Sanvitale.

Si tratta di un tipico teatrino ottocentesco. Il proscenio neoclassico ospita sotto le insegne asburgiche una piccola corte nobiliare composta da 24 marionette, di 15 cm circa, con varie scene fra interni e boschi.
La fragilità dei materiali ha fatto il resto rendendo decisiva l’azione conservativa per la sopravvivenza stessa.
I materiali organici che lo compongono – struttura lignea, fondali in carta e marionette in cartapesta e abiti originali in tessuto – sono stati particolarmente esposti ad agenti patogeni ed è per questo che ora si era reso necessario un intervento di restauro con queste operazioni:
✔️pulizia dei materiali
✔️disinfestazione da organismi infestanti
✔️consolidamento
✔️risarcimento estetico
DITTE ESECUTRICI:
🟢L’intera proposta di restauro porta la firma del laboratorio Aurea Charta di Parma DI LORENA TIRENI che si è occupata del materiale cartaceo e che si è avvalsa della collaborazione delle seguenti ditte:
🟢DITTA ALEF DI FRANCESCA DE VITA – PARMA – si è occupata del restauro sipario e struttura lignea
🟢DITTA RT RESTAURO TESSILE – ALBINEA DI REGGIO EMILIA – si è occupata dell’apparato tessile delle marionette
🟢DITTA ARS ARCHEO SISTEMI – REGGIO EMILIA – ha realizzato la teca espositiva
L’ intervento promosso dal Comune di Fontanellato si è avvalso del contributo e della collaboraizone con IBACN-Istituto Beni Artistici Culturali Naturali della Regione Emilia-Romagna, ora Servizio Patrimonio culturale della Regione Emilia-Romagna, grazie ai Piani 2020 – L.R. 18/2000.