Rocca Sanvitale di Fontanellato, in Emilia-Romagna

FONTANELLATO – In viaggio verso Expo 2021 a Dubai – Abu Dhabi con il direttore del Museo Rocca Sanvitale di Fontanellato Pier Luca Bertè: nel corporate diary dell’evento “Pace e Amore – Italian Selection for Expo 2021” – da una idea del cririco d’arte Giammarco Puntelli – c’è infatti una bella intervista proprio a Bertè.

Perchè? La Rocca di Fontanellato, in Emilia-Romagna, e l’Associazione temporanea di imprese che la gestisce è stata selezionata tra le realtà nazionali che ospiteranno mostre di artisti presenti poi anche all’esposizione universale prevista e programmata presso la città emiratina con un flusso stimato di 25 milioni di visitatori.

Di fatto, la Rocca di Fontanellato – a pochi chilometri da Parma Capitale Italiana della Cultura – sarà tra le vetrine del Belpaese dove conoscere chi rappresenterà lo Stivale in Expo 2021. Sono in programma (salvo variazioni) allestimenti degli artisti Gianfranco Facco, Ivana Vio, Alessandra Casciotti e un omaggio a Serafino Valla

Se Casciotti nel suo percorso ama il simbolo in un’arte colta, che predilige soggetti culturali di ispirazione mitologica greco-romana, le opere di Serafino Valla venuto a mancare nel 2014 esprimono la visione naif che mai tradisce la poesia della vita e dell’arte. Se la personalissima ricerca sulla scultura del marmo e del metallo, operata con tecniche non tradizionali, di Ivana Vio spazia fino alla fotografia, che utilizza come mezzo di documentazione e interpretazione della realtà sociale e alla body art, Gianfranco Facco – conoscouto come GianFacco – propone pittoricamente opere che sembrano riproporre una sorta di espressionismo simbolico.

Bertè, nella sua intervista, oltre ad affrontare il tema della pandemia in rapporto alle gestioni museali e ai flussi turistici, con un focus speciale proprio sul Castello di Fontanellato, parla anche di Parma e provincia, terre di ottima cucina, musica nel segno di Giuseppe Verdi e luoghi da favola da scoprire.

“Ci riempie di orgoglio ed è segno del buon lavoro svolto dall’A.t.i. Che ha gestito il castello in questi anni e nel 2019 ha avuto 57.000 visitatori – spiega il direttore Bertè – che la Rocca Sanvitale di Fontanellato sia stata selezionata per essere promossa in un evento ufficiale dell’Esposizione Universale all’estero.

“In Expo 2021 si svolgerà una mostra ufficiale Italian Selection: artisti del nostro Paese lavoreranno sul tema ufficiale della mostra Pace e Amore, realizzata nel settembre 2018 alla Grande Moschea di Roma, con la mia direziona artistica – aveva spiegato il professor Giammarco Puntelli in un incontro sopralluogo agli spazi – con il il Patrocinio Ministero Beni e Attività Culturali, Consiglio Regionale del Lazio, promossa da: Ambasciata Italiana del Regno del Marocco, Ambasciata Turca Centro Culturale Yunus Emre, Centro Culturale Islamico d’Italia, Emirati Arabi Uniti, Conferenza Episcopale Italiana. La mostra Italian Selection per Expo 2020 che vedrà alcune tappe italiane, probabilmente in Liguria, ed in Emilia Romagna, prima che le opere vadano in terra araba per l’esposizione universale”.

Per info: rocca@fontanellato.org
Tel. 0521.829055

L’Ufficio Stampa non si assume responsabilità per eventuali variazioni di programma né per sponsor, partner ed enti non citati nel presente Comunicato Stampa. Tutto ciò che è stato redatto è stato confermato, autorizzato e fornito da Dott. Gianmarco Puntelli, SocioCulturale coop. soc. onlus e Cooperativa Parmigianino di Fontanellato nell’ambito del progetto gestito.